Misano Adriatico risultati finali. 14º posto con molto onore

Gara finale nella giornata conclusiva del Campionato Italiano Under 14 a Misano adriatico. Una finale per il 13º posto che non ci mortifica ma neanche ci rende giustizia. Perdiamo con il Ventimiglia di sole due lunghezze ed incassiamo le scuse (onestissime e graditissime) degli avversari per l’arbitraggio! Fino alle semifinali avremmo messo un bel 10 agli arbitri ma gli ultimi due hanno fatto scendere di molto la media del nostro voto. Una segnalazione va fatta ai nostri arbirti campani che hanno arbitrato partite molto difficili e la semifibnale 3/4 posto con risultati eccellenti. 22 a 20 il risultato finale, ci consegna alla classifica con un 14º posto che comunque ci lusinga. Aspetteremo con ansia l’anno prossimo per migliorarsi ancora.
Ecco la classifica generale che vede Campioni d’Italia il Poggibonsi vittorioso contro il Tavarnelle in finale per 23 a 21 in una partita al cardiopalma dopo i supplementari.

1- POGGIBONSESE – Campione d’Italia
2- PALLAMANO TAVARNELLE
3- PALLAMANO DERTHONA
4- PALLAMANO PRESSANO
5- SC MERAN
6- PALLAMANO TRIESTE
7- PARMA PALLAMANO
8- PALLAMANO CITTA’ S. ANGELO
9- PALLAMANO CAMISANO
10- PALLAMANO COLOGNE
11- CUS VENEZIA
12- JUNIOR FASANO
13- PALLAMANO VENTIMIGLIA
14- USC PALLAMANO ATELLANA
15- SCUOLA PALLAMANO MODENA
16- ALBATRO SIRACUSA
17- POLISPORTIVA CINGOLI

Le fasi preliminari nei gironi

Doppio confronto dei nostri Under14 nella seconda giornata del Campionato Italiano di Misano Adriatico 2013. Un doppio confronto che ha portato solo tanti, tanti complimenti. E anche se ci fanno molto piacere e ci rende onorati lascia anche uno strano sapore dolce/amaro.

Si sono comportati benissimo i nostri ragazzi contro il Derthona, squadra che viene dal Piemonte, molto fisica ed esplosiva. Partiti a razzo, come fa di solito negli inizi di tempo, vengono poi “sedati” dai nostri che con una difesa molto profonda riescono a contenere bene il terzino mancino che ha dato filo da torcere a tutte le squadre giá incontrate. Infatti mettiamo in difficoltá gli avversari proponendo la nostra solita rimonta durante il secondo tempo che ci porta a -2 e che costringe il tecnico dei piemontesi a chiedere timeout. Al rientro un esclusione per due minuti evitabilissima da la possibilitá di allungare di nuovo il divario Che non riusciremo piú a stringere. Finisce 19-12 per la compagine avversaria ma che vede i nostri ragazzi crescere a vista d’occhio.

Nel pomeriggio si incontra il Cittá Sant’Angelo, squadra che per noi é un incognita in quanto è la loro prima uscita al Torneo. Si dimostra squadra forte e ben strutturata ma che trova un’Atellana determinata a giocarsela fino in fondo nonostante i primi acciacchi delle partite precedenti si stiano facendo sentire. Un primo tempo regalato agli avversari concede un +5 agli avversari  che non disegna bene l’andamento della gara che vede innumerevoli contropiedi e rigori sbagliati e una serie di pali e traverse che non concedono alla squadra Campana di prendere il largo nella partita. Una prova maiuscola nel secondo tempo e dopo la solita rimonta arriviamo in paritá negli ultimi minuti che viene risolta dal terzino sinistro del Cittá Sant’Angelo da 12 metri che triva disattenta la difesa Atellana. Perdiamo 17-16 ma con tanta amarezza descritta dai pianti di tanti giocatori che in questa vittoria ci avevano creduto e tanto.

Controlla anche

Nella prossima stagione sarà di nuovo A2!

Finisce anche questo campionato di Serie A2 e conquistiamo un ottimo quinto posto ad un …

Rispondi