L’Atellana vince e si assicura il terzo posto matematico in serie B con 5 giornate di anticipo.

Atellana – La Salle 43-17

Atellana – Calcagno D., Mozzillo F., Rienzo R., Sall J., Del Prete L., Mozzillo G., Balasco O., Canciello M., Cirillo G., Liparulo A., Migliaccio V., Silvestre F., Balasco G., Del Prete D. Allenatore: Gigi Toscano

Olimpia La Salle – Cirillo C., Palombo M., D’Antonio M., Rivieccio D., Pinto D., De Rosa A., Palombo V., Bove D., Rapicano A., Pistone G. Allenatore: Aniello Rivieccio

Prestazione che dal punteggio sembra senza difficoltá ma che, in realtá, ha nascosto tante insidie per l’Atellana nell’ultima giornata della regular season del Campionato di serie B maschile. Campionato che vede saldamente al comando la squadra di Gigi Toscano con ben 9 punti di vantaggio sulla seconda e con un imbattibilitá che dura da ben due Campionati se si esclude la semifinale persa l’anno scorso. L’imbattibilitá é carta comune in casa Atellana, infatti in tutte le categorie giovanili è prima in classifica con partite vinte tutte con ampi margini, a parte due pareggi avvenuti in alcune situazioni molto particolari. Senza parlare della prima squadra che non ha mai vinto con meno di 6-7 reti di scarto che, associate a medie realizzative non incredibili mostrano la carta d’identità di una squadra incredibilmente feconda di azioni e transizioni a 1000 all’ora.

Ma veniamo alla partita. Inizialmente i ragazzi Torresi hanno messo un po’ di pepe nella partita correndo tanto e mettendo in mostra doti atletiche di rispetto. Il tutto dura, però, una decina di minuti. Ingranata la marcia, i ragazzi di Toscano, accellerano sempre più e non si guardano più indietro mettendo in seria crisi i gioco il La Salle. Solito turn-over dei padroni di casa che mettono minuti nelle gambe di tutti i giocatori. Una volta avviata la macchina da gol dei vari Silvestre, Sall, Calcagno e con una difesa solida diretta dal Capitan Mozzillo creano le condizioni perfette per una partita da giocare in velocità. Alla fine le reti di differenza saranno ben 26.”Abbiamo giocato abbastanza bene ma non mi sono piaciuti i primi minuti di gioco” esordisce il buon Gigi Toscano che, come risaputo, risulta perfezionista oltremisura. “È chiaro che non posso essere scontento dei miei ragazzi ma devo svolgere il mio compito che è quello di far crescere i miei ragazzi e spronarli a fare sempre meglio“. “Il nostro obiettivo è stato sempre quello di far bene con i giovani e quando si commettono degli errori è bene sottolinearli, per fare esperienza“. Considerando che i 10/14 di questa squadra è under18/under16 con l’esordio con gol in categoria di Del Prete Domenico, capiamo bene le moivazioni di questo allenatore che tanto ha dato a questo sport e, speriamo, tanto ancora abbia voglia di dare.

Controlla anche

Prosegue il cammino vittorioso delle formazioni del settore giovanile

Ancora successi delle squadre del settore giovanile della Genesis Mobile Atellana Handball. L’under 19, dopo …

Rispondi