Cambiano alcune regole, ecco quelle che devi conoscere.

Modificati alcuni articoli che è meglio sapere, ad alcuni potrebbe essere sfuggito:

Dalla Circolare n.33 della Federazione, alcuni articoli che sono entrati in vigore e che è meglio sapere, ad alcuni potrebbe essere sfuggito:

REGOLAMENTO ATTIVITA’ SPORTIVA FEDERALE

Articolo 3
Definizione
Per attività agonistica si intendono i campionati di serie, i campionati di categoria ed ogni altra competizione agonistica,
organizzati dalla F.I.G.H., riservati agli affiliati con la partecipazione dei propri tesserati agonisti.
La F.I.G.H. può assegnare l’organizzazione e/o la gestione della suddetta attività ai propri Organi Territoriali.
Sono campionati di serie:
− i campionati nazionali di serie A1 maschile, serie A1 femminile, serie A2 maschile, serie A2 femminile
− il campionato regionale di serie B maschile
Sono campionati di categoria:
− i campionati Under 21 maschile, Under 19 maschile, Under 19 femminile, Under 17 maschile, Under 17
femminile, Under 15 maschile, Under 15 femminile


Articolo 10
Formazione delle classifiche
In ogni fase di campionato la classifica è stabilita con l’attribuzione di:
– 2 punti in caso di vittoria
– 1 punto in caso di risultato pari
– 0 punti in caso di sconfitta
I risultati delle gare diventano ufficiali dopo l’omologazione da parte degli organi competenti e la pubblicazione nei
comunicati ufficiali.
Se due o più squadre concludono il campionato, o una fase di esso (ad es. il girone di andata della prima fase o fase
regolare, la fase ad orologio o più genericamente la seconda fase, ecc.), a parità di punteggio, l’attribuzione dei posti
nella classifica verrà determinata, se non diversamente stabilito per singole manifestazioni, nell’ordine:
– dai risultati ottenuti nei confronti diretti;
– dalla differenza reti nei confronti diretti;
– dal maggior numero di reti segnate nei confronti diretti;
– dalla differenza reti complessiva riferita a tutte le gare;
– dal maggior numero di reti segnate in tutte le gare;
– dal sorteggio.
Per l’attribuzione dei posti in classifica si terrà conto progressivamente dei criteri sopra enunciati, fino alla
determinazione finale della stessa.
Tali parametri si intendono riferiti esclusivamente alla fase di campionato presa in considerazione.
Articolo 17
Qualificazione diretta in due incontri e parità in gare di spareggio
Con la formula dell’eliminazione diretta in due gare, se al termine del doppio incontro entrambe le squadre hanno
conseguito lo stesso numero di punti, per determinare la squadra vincente si procede come segue:
– differenza reti
– maggior numero di reti segnate fuori casa
– tiri di rigore (secondo la procedura indicata nei successivi commi)
Qualora al termine di una gara di spareggio le due squadre si trovino in situazione di parità, debbono essere giocati,
dopo un intervallo di cinque minuti, due tempi supplementari di cinque minuti ciascuno, con un minuto di intervallo tra
il primo ed il secondo tempo e con inversione del campo all’inizio del secondo tempo supplementare.
In caso di ulteriore parità al termine dei due tempi supplementari si procede all’effettuazione di una serie completa
di cinque tiri di rigore da parte di ciascuna squadra con le seguenti modalità:
a) gli arbitri scelgono la porta e procedono al sorteggio della squadra che dà inizio ai tiri;
b) i tiri sono effettuati da cinque giocatori diversi i cui numeri di identificazione saranno stati notificati agli arbitri dal
dirigente responsabile prima che si sia dato inizio alla loro esecuzione;
c) i tiri dovranno essere eseguiti in maniera alternata anche in ordine di esecuzione diverso da quello presentato in
elenco;
d) perdurando la parità si procederà alla effettuazione di un’altra serie di cinque tiri di rigore, da battersi, sempre
alternativamente, da giocatori anche diversi dai precedenti cinque secondo una nuova lista;
e) il primo tiro sarà eseguito dalla squadra che nella serie precedente aveva tirato per seconda;
f) i tiri saranno eseguiti fino a quando una squadra non risulti essere in vantaggio a parità di battute;
g) in caso di ulteriore parità si procede secondo quanto previsto alla precedente lettera f);
h) è consentita la sostituzione del portiere dopo ogni tiro;
i) non possono eseguire tiri di rigore i giocatori che risultino esclusi o squalificati.

About Atellana

Check Also

I gironi delle Finali Nazionali Under 18 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*